E’ importante sapere che quando ci si collega in modalità WiFi con il proprio router, si può andare incontro a una serie di variabili che possono influire anche notevolmente sulla velocità di navigazione

Nella maggior parte dei casi, la connessione wireless al router riduce la velocità di internet a causa di interferenze del segnale che possono provenire dalle reti wifi dei vicini, dalle pareti, da altri componenti elettronici (in particolare le microonde).
Se si vuol navigare alla massima velocità possibile, è meglio utilizzare una connessione cablata utilizzando un cavo Ethernet.

Il Router: tipologia, posizione e distanza.
La connessione wifi in ogni ambiente viene fornita da un router, quell’apparecchio con lucine e antenne che si collega al modem o alla presa del telefono (se si usa un modem router).
Se si sta utilizzando lo stesso router da molto tempo oppure un router molto economico, vale la pena comprarne uno nuovo e cambiarlo.
Con una spesa minima di 60€ è possibile comprare un nuovo router potente e veloce, che non solo garantisce il massimo della velocità internet, ma che riesce a trasmettere su più frequenze, evitando interferenze e migliorando la ricezione del segnale.

La posizione del router è anche molto importante, perchè se il segnale arriva debole al computer o al cellulare, anche la velocità del wifi può risentirne.
Idealmente un router dovrebbe essere posto al centro di un ambiente, non chiuso in un armadio o tra due muri, mai lasciato per terra.
Più il router viene tenuto in alto, più il segnale avrà spazio per diffondersi uniformemente.
Cemento e metalli tendono a bloccare più di altri materiali le onde Wi-Fi, ma ingenerale ogni impedimento o parete attenua il segnale che deve avere sempre un’apertura per passare in varie stanze.
Tuttavia, se il router fosse particolarmente debole o se si ha una casa particolarmente grande o con forma allungata, potrebbe essere necessario utilizzare un sistema per amplificare il segnale wifi.

Interferenze Wireless.
I segnali wireless sono ovunque e ci passano attraverso ovunque noi stiamo e andiamo.
Essi sono trasmessi da dispositivi elettronici, router, satelliti, reti cellulari, antenne e tante altre cose.

Per esempio, il forno a microonde causa interferenze con la rete Wi-Fi, soprattutto con i router più vecchi che lavorano soltanto sulla banda 2,4 GHz, valore incredibilmente vicino alla frequenza del microonde, 2,45 GHz. Sempre meglio comunque non mettere il router vicino al forno a microonde.
Lo stesso discorso riguarda i telefoni cordless, i baby monitor e altoparlanti wireless. Anche i dispositivi Bluetooth potrebbero creare piccole interferenze sulla frequenza 2,4 GHz, anche se utilizzano canali diversi. Oltre a queste piccole interferenze, più problemi possono verificarsi nel caso si abiti in un condominio affollato, dove ogni casa ha una sua rete wifi e può verificarsi una sovrapposizione di canale. Sostanzialmente significa che i dati passano, sia per la mia connessione wifi che quella dei miei vicini, sulla stessa strada che diventa trafficata e più lenta.

Congestione di rete.
A volte il wifi è lento perchè troppe persone o troppi dispositivi in contemporanea lo stanno utilizzando.
Questo può avvenire a casa o in un ufficio, se su altri computer diversi dal nostro qualcuno sta scaricando file molto grossi, magari usando un programma che richiede utilizzo di molta banda, oppure se sta vedendo un film in streaming, o giocando con piattaforme online tipo Playstation, Xbox o altre…

Oltre a queste tre, ci sono anche altre considerazioni da fare per quanto riguarda le cause di un WIFI lento.
Per esempio, alcuni dispositivi possono essere più veloci di altri perchè hanno una scheda di rete migliore.
Un’altra importante cosa da sapere è che la connessione via cavo è migliore rispetto al WiFi, quindi se possibile, sempre meglio utilizzare un cavo tra router e computer.

Il Wifi è, ovviamente, più conveniente e comodo rispetto ai cavi Ethernet, che tra l’altro non possono essere attaccati a smartphone e tablet.
Se però si parla di PC desktop o portatili, l’uso dei cavi Ethernet ha ancora qualche vantaggio e, più precisamente, permette di avere una rete più veloce nella trasmissione di dati, con una minor latenza e zero rischio di interferenze.